site-logo

Bella Vestiti Da Comunione San Giorgio Ionico Vestiti Da Comunione - Sposabella - San Giorgio Jonico - Taranto

Vestiti da comunione - Sposabella - San Giorgio Jonico - Taranto - Ciò che san francesco d'assisi fece a greccio in rappresentanza della scena della natività in persona, con uno scopo da poter contemplare e adorare, le famiglie di grottaglie lo ricordarono via lu pirsépiu realizzati nelle loro stesse case come sono stati facilitati attraverso presenza all'interno della residenza di nnu méstru caminàru o di una persona che lavorava all'interno dei negozi di ceramiche. Un antico stile di vita quello dei pastori in argilla rustica e dipinta, tradizionale della regione, che nel tempo è stato trasformato in opere d'arte per la presenza del collegio di opere d'arte. Le famiglie che custodiscono i pastori vintage possono quindi rendere il presepe in linea con la tradizione storica. Fare una culla a casa, per noi grottagliesi, ha un significato culturale e religioso. Attraverso il realismo delle sue rappresentazioni abbiamo bisogno di spiegare, percepire e unificare la nostra rete di molti anni nel passato nella sua composizione speciale. I maestri ceramisti di grottaglie hanno contribuito molto al miglioramento dei disegni di natività riproducendo figure e personaggi che sono cambiati nel tempo in espressioni, abiti e mestieri. Il nostro presepe è stato creato con viti di vite, lime, valigie di iuta, carta blu di pasta sfusa, muschio frizzante, cipollacce e paglia essiccata e doveva essere preparato per il giorno dell'immacolata. Simboli grotteschi e pastori comuni, hanno giocato una posizione decisiva. Così oltre alle grotte, la fontana, il mulino, i torrenti, i ponti, le montagne, i pascoli e le scene vicine non devono più mancare: lu mmamminiéddu (gesù bambino), los angeles matónna (la madonna), san ciséppu (san giuseppe), lu vói (il bue), lu ciucciariéddu (l'asino), lu zampugnáru, (lo zampognaro), l'anciulu (l'angelo annunciatore), li rrémmaggi (i 3 ragazzi sensibili), lu sbantúsu (colui che meraviglia ), bbénitu (il pastore sonnecchiante sul pinnacolo), stéfania (donna che consegnò in regalo una pietra che divenne un bambino, da cui il detto: bbonasórti stéfanuddu, il giorno prima di oggi è nnátu ggesù, ósci ss'é nnátu tu!) , Méstu abbéli cu mminicóni a lla fracéra (coppia di anziani all'interno del braciere), lu picuráru cu lli pécri (pastore con pecore), lu cantiniéri (il vinaio), lu villánu cu llu panariéddu (il contadino con il cestino), los angeles massára cu llu cásu (la casalinga con formaggio), li cumpári ti san ciuánni (i 2 croni battesimali es), lu vécchiu cu lla lantérna (il vecc hio con la lanterna), los angeles vécchia cu llu fazz'littóni (la femmina vintage con l'enorme scialle), lu valanu cu lla pálos angeles t'li fichitígni (il bifolco con il fico d'india), l. Un. Femminázza cu llu tiéstu (ragazza di campagna con una pentola di creta), los angeles femminázza cu llu pàni (donna con pane), los angeles femminázza cu lla jaddìna (donna con pollo), la femminázza cu lla cucúzza (femmina con zucchine), lu ggióvini cu lla pécra o cu llu jáddu o cu llu vummíli o cu llu milóni (l'uomo più giovane con la pecora o con l'uccello o con l'argilla dell'argilla o con l'anguria) e molte altre figure della vita quotidiana grottaglie. Potrebbe essere elettrizzante pubblicare immagini di pirsépii vurtagghjisi realizzate per questo natale 2011 in linea con la tradizione storica. Ci vediamo presto!.

Guarda più idee relative di vestiti da comunione san giorgio ionico